Morto Danny Aiello, caratterista italo-americano che recitò per Coppola

0
142

Hollywood piange Danny Aiello, l’attore e caratterista italo-americano, che ha recitato per Francis-Ford Coppola e Sergio Leone. Nato a New York nel 1933, figlio di immigrati italiani: suo padre era un operaio e sua madre una sarta. L’attore è morto all’età di 86 anni, in seguito ad una malattia fulminante.

Su Twitter le grandi star gli dicono addio per l’ultima volta. Tra questi anche Cher, con cui Aiello recitò in Stregati dalla Luna.

La notizia della morte

La notizia della morte di Danny Aiello è giunta direttamente dagli Stati Uniti.

A diffonderla, il portavoce Tracey Miller, che ha parlato attraverso un comunicato stampa.

Con profondo dolore annunciamo che Danny Aiello, amato marito, padre, nonno, attore e musicista, ci ha lasciato la scorsa notte dopo una breve malattia” si legge nel comunicato.

La carriera di Danny Aiello

L’attore ha interpretato spesso i ruoli da italo-americano, divenendo così uno dei più importanti caratteristi di Hollywood e lavorando con alcuni dei più grandi registi del mondo, da Spike Lee a Francis-Ford Coppola, passando per Woody Allen. Lo ricordiamo in film-colonne della storia del cinema come Il Padrino.

Il suo debutto è datato 1976, sotto la direzione di Martin Ritt per il film Il Prestanome. Ma la vera occasione arriva proprio con il primo film di Coppola, mentre nel 1984 entra nel cast di C’Era Una Volta In America, e nel 1985 recita per Woody Allen in La Rosa Purpurea del Cairo, mentre nel 1987 è la volta di Stregata dalla Luna. Il suo ruolo più memorabile resta quello del pizzaiolo in Fa La Cosa Giusta di Spike Lee, per cui riceve una nomination all’Oscar.

L’addio a Danny Aiello

Amatissimo nel suo ambiente, Danny Aiello sta ricevendo in queste ore il suo ultimo saluto da parte di molte star.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui